By signing in you agree to AHEAD's Privacy Policy

A gualdo cattaneo con ahead

28/4/2015  Ultima uscita con il corso  Ahead in quel di Gualdo Cattaneo,ci accompagna una discreta giornata e noi siamo emozionati, ci incamminiamo verso la nostra prima tappa: LA  ROCCA, meglio conosciuta come  La Rocca Sonora, in quanto si racconta attraverso i suoni, le voci ei rumori che sono al suo interno, riecheggiano.

Keywords:
Umbria, Gualdo Cattaneo, PG2Biblionet, Best Stories

GPS not available

La Rocca fu costruita tra il 1494 e 1498 per volere della città  di Foligno,su progetto di Francesco di Bartolomeo da Pietrasanta. All'inizio del 1495 iniziarono i lavori della torre centrale cuore della fortezza.          I lavori ripresero nel 1497 e fu ultimato il Cassero,il mastio, corpo centrale della Rocca all'interno del quale si accedeva con l'ausilio di scale a pioli che venivano ritirate all'occorrenza rendendo la Rocca una fortezza inespugnabile.



GPS not available

Nel 1498 per rafforzare il controllo di  Foligno sul territorio, furono ripresi i lavori che terminarono nel 1500.     Nel 1624 la Rocca ospitò Galileo Galilei, che vi soggiornò  per alcuni giorni.                                                                Nella seconda metà  del '600 il complesso militare andò incontro ad un costante degrado e nel1695 vi furono opere di restauro da parte del comune di Foligno.



GPS not available

Nel 1877, l'edificio versa ancora in grave degrado e parte dei beccatelli  erano crollati, vennero riprestinati con il restauro del 1955.                                                                                                                                                                 Qui vediamo un modellino della Rocca.



GPS not available

Con il restauro del 1955, fu giustamente lasciato l'intonaco senza coprire le tante scritte sui muri, testimonianze del passaggio di tante persone che sin dal '700 hanno lasciato li la loro traccia in quanto durante la seconda guerra mondiale diede rifugio a gruppi di partigiani e di alleati.                                                 La guarnigione era composta da un castellano e da sei paghe. Le paghe erano soldati che provenivano da regioni diverse e da nazioni straniere che svolgevano questo lavoro dietro compenso.                                           Il primo castellano fu Giovanni Olivieri da Foligno che era abbligato a risiedervi permanentemente con tutta la guarnigione.



GPS not available

Salendo l'ultima rampa di scale, si giunge alla Terrazza Panoramica da cui è  possibile vedere non solo la stessa Gualdo Cattaneo ma anche tutta la vallata che circonda il borgo.



GPS not available

La nostra visita alla Rocca termina qui, ora ci prendiamo un caffè  e poi andremo a visitare il frantoio di Bacci Noemio.



Comments

Monica Santucci

La Rocca cosi antica e cosi viva ancora oggi!

Grazie Ombretta della tua descrizione sulla Rocca, alcuni passaggi me li ero persi!

A presto Monica

Sonia Le Mat

la rocca a Gualdo Catteno è indubbiamente dominante...ma io sono rimasta affascinata anche da altri edifici del paese...per esempio quel palazzetto con il cortile interno che si vede nella penultima immagine!! Bellissimo!


GPS not available

OmbrettaOrtica


This project has been funded with support from the European Commission. This communication reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.