By signing in you agree to AHEAD's Privacy Policy

Bosco didattico

Il bosco didattico sorge su un terreno di 8 ettari lungo la sponda destra del fiume Tevere, in località Ponte Felcino (PG) e del territorio fluviale è parte integrante. Infatti è attraversato da un canale artificiale che per secoli ha alimentato un mulino e poi una centrale idroelettrica.

Grazie all'acqua del Tevere, alle sabbie e ai ciottoli che il fiume ha depositato nei millenni, arbusti, alberi , erbacee provenienti da diverse aree geografiche del mondo hanno trovato un habitat idoneo alla loro vita.

Keywords:
Un Viaggio A Ritroso, Rita Tili, Umbria, Ponte Felcino, Bosco Didattico Ponte Felcino, Perugia, Best Stories

GPS not available

L'incontro con questo giovane africano che ora vive e lavora in Germania, all'ostello per la Gioventù, a Villa Giardino che si trova nel Bosco didattico, ora residenza per rifugiati richiedenti asilo, ha arricchito di un significato nuovo la passeggiata lungo il fiume e la visita del bosco.

Il mio viaggio è iniziato al termine della passeggiata.



GPS not available

Il pranzo all'ostello è stato un momento di piacevole convivialità tra persone  provenienti da luoghi diversi, Olanda, Germania, Inghilterra, Italia e Niger, che hanno mostrato curiosità  per la vita dell'altro.



GPS not available

Incontrarli mi ha fatto ricordare le tante difficoltà che hanno affrontato nonostante la giovane età, guidati tutti da un desiderio di una vita migliore e mi torna in mente una poesia di Wole Soyinka:          "Migrazioni"

Banchi di sabbia seguono i miei passi. Banchi di sabbia                                                    di deserto, di sindoni incise dal fondo marino,                                                                  poiché alcuni se ne sono andati così, prima di ricevere                                                    una risposta - Ci sarà il sole?                                                                                          O la pioggia? Siamo approdati alla baia dei sogni.                     

Spero che per questi giovani si realizzi il loro sogno come per quel giovane sorridente.
                                        



GPS not available

Abbiamo iniziato la passeggiata lungo il Tevere a Pontevalleceppi. Sonia lungo il percorso ci ha raccontato storie di alberi autoctoni (ontano) soppiantati da altri (acacia) venuti da lontano, di vecchie pratiche per raccogliere legna trasportata dal fiume, limitando così anche il pericolo di esondazioni, di lavandaie che lavavano la biancheria degli alberghi, dell'ospedale e delle famiglie perugine.



GPS not available

Il Tevere dal ponte: il fiume mi fa pensare alla vita: nasce e muore fondendosi con il mare, non si ferma mai, non trattiene, lascia lungo il suo percorso cose che portano altra vita, con la sua acqua alimenta la vita ma ogni tanto ha bisogno di straripare di andare oltre i limiti e allora " distrugge" per generare altri equilibri.

 



GPS not available

Il Bosco didattico: l'angolo delle piante da frutto, un frutteto che raccoglie specie di frutti dimenticati dalla frutticultura industriale, nel suo insieme costituisce uno degli impianti e dei patrimoni più importanti dell'Umbria.



GPS not available

Una delle tante rose rampicanti del Rosarium.



GPS not available

Passeggiare circondati da tanti fiori profumati dispone al buonumore.



GPS not available

Sequoia: una delle tante piante dell'Arboreto che include alberi e arbusti provenienti dalle regioni temperate europee, asiatiche ed americane ed è uno degli arboreti più grandi del nostro Paese.



Italia, Ponte Felcino

Serra delle cactacee e succulente: dall'apparenza spinosee che non dispongono al contatto, queste piante mi sorprendono sempre per la loro bellezza statuaria e per la capacità di trovare giovamento dalle difficoltà: sopperiscono alla scarsità dell'acqua con mille strattagemmi.



GPS not available

Ci donano anche dei fiori coloratissimi.



Italia, Ponte Felcino

Il Bosco è poi soprattutto  un luogo di incontro e di svago.....



GPS not available

dove passeggiare.....



GPS not available

e riposare dopo questa lunga passeggiata.



GPS not available

Questa cupola, un tempo copertura della Fonte Maggiore durante i lavori di restauro, è ora felice di proteggere le piante tropicali e a me di fare ulteriori considerazioni sull'importanza del conservare, dell'osare a far vivere insieme individui vegetali così disparati che dalla diversità e dalle difficoltà traggono forza.



Comments

Monica Santucci

Bellissimo racconto e belle le tue sensazioni che il fiume ti fa affiorare alla mente...

molto lirica!


PG 3 Post


This project has been funded with support from the European Commission. This communication reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.