By signing in you agree to AHEAD's Privacy Policy

Perugia medioevale

La città di Perugia, nota soprattutto per le numerose costruzioni medievali, sorge su cinque colli che caratterizzano la sua personalità e unicità. E' fortemente urbanizzata e soprattutto, al centro, le case sono addossate tra loro e lasciano passaggi angusti, scale e balconi che offrono piccole finestre ai raggi del sole. La città non ha grandi spazi verdi all'interno delle mura, se non il Campaccio, un piccolo parco addossato alle ciclopiche mura etrusche capaci ancora di sorreggere e fortificare il centro città. Ma la straordinaria posizione di questa rocca offre un panorama unico da ogni squarcio fra le case: la pianura umbra a sud-est, le colline a sud ovest ed a nord.Anni fa, l'Umbria e Perugia vennero definite il  Cuore verde dell'Italia.  Non era uno spot pubblicitario, ma la lettura delle emozioni che si provano nel visitarle. Comunque anche per chi abita in questa città le emozioni si susseguono,i paesaggi entrano negli occhi, penetrano nell'anima.E visitare nell'immediata vicinanza del centro  il vallone di Santa Margherita suscita sensazioni nuove ed inattese poichè offre dei quadri, degli angoli di natura che spesso consideriamo scomparsi. 

Keywords:
Perugia, Parco Santa Margherita, Best Stories

Italia, Perugia

Il vallone di santa Margherita si trova a poca distanza dal centro e si può vedere già affacciandosi alla Terrazza del Mercato Coperto. Ha ospitato già dalla metà del 1800 l'Ospedale neuropsichiatrico provinciale Santa Margherita grazie alla sensibilitàdel cardinale Rivarola che visitando l'ospizio del Borgo di Fontenuovo decise di riadattare a manicomio il grande monastero di S Margherita delle suore benedettine.  Il vallone, precedentemente,  era un vecchio possedimento dei Templari che qui avevano costruito una delle loro chiese più importanti intitolata a San  Bevignate. Essa domina tutto il fondo, coltivato ad ulivi, che forniva bestiame, frumento ed ogni bene coltivabile. La chiesa si trovava lungo    la via regale ed univa  la città ad  Assisi.E' una costruzione imponente, in pietra capace di intimorire anche i passanti!!! I templari trovavano alloggio per i pellegrini nel vicino castello detto di Monterone, ancora oggi esistente. Oggi il vallone è ancora coltivato, quasi il tempo si sia fermato,suddiviso fra vari proprietari  ed ospita, in uno spazio abbastanza  limitato, " gli orti  sinergici" curati da malati di mente che riescono a realizzare coltivazioni biologiche avvicinando piante in grado di collaborare e difendersi le une con le altre. 



Italia, Perugia

Monterone è un castello del 1200. Prende il nome dalla località in cui sorge, mons Turrenius( monte dalle numerose torri) .  Geraldo di Ghislerio,feudatario fuoriuscito da Assisi,che si era alleato con Perugia nel 1300 ne era il proprietario.Quando venne istituito l' ordine dei Templari, che diventarono il piu potente ordine religioso del medioevo, il castello divenne ostello dei pellegrini.In seguito allo scioglimento dell'ordine dei Templari il castello venne abbandonato per molti anni e venne riutilizzato tra il1400 e 1500 quando i condottieri lo usarono come accampamento . Ai primi del 1900 fu acquistato da  Piceller che lo restaurò in modo  originale ma non corretto. 



Italia, Perugia

Ma se  a sinistra del vallone possiamo ammirare il maestoso  San Bevignate a destra non possiamo ignorare la maestosità della chiesa di San Domenico con il suo campanile a base quadrata  che svetta verso il cielo...e fra i due una campagna ancora intonsa , verdissima, che  come un tempo ospita frumento, olivi, erba medica, nel rispetto del  pendio e dei fossati che  non permettono grandi spazi!!!E il sole che al tramonto scende dietro il declivio e tinge il cielo di rosso accompagna nel cammino del ritorno con un saluto caldo e garbato!!



Italia, Perugia

 E dire che in questo angolo quasi medievale vivono, godendo di  un silenzio profondo, pochi fortunati perugini che con amore  lavorano, coltivano, tutelano un ambiente ormai sconosciuto ai più e lo abbelliscono con fiori , piante e animali: animosi cani che si rincorrono, abbaiano e salutano quanti vogliono condivire la loro vitalità primitiva, asinelli allevati per pet terapia,animali da cortile ed altro. Questo luogo così suggestivo non è frequentabile da tutti sia perchè appartiene ancora all'Ospedale psichiatrico sia perchè, nella parte inferiore è di proprietà privata.Conoscerne l'esistenza è stato comunque un piacere!!!!



Comments
Profile photo of 12

12

Profile photo of 12

12

Profile photo of 12

12

Profile photo of 12

12

Profile photo of 12

12

Profile photo of 12

12

Profile photo of 12

12

Profile photo of 12

12

Profile photo of 12

12

Profile photo of 12

12

Profile photo of Monica Santucci

Monica Santucci

Bella descrizione della nostra Perugia. Sarei curiosa anche io di visitare questa parte che non conosco bene, ma solo marginalmente.


Profile photo of PG4Usl

PG4Usl


This project has been funded with support from the European Commission. This communication reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.