By signing in you agree to AHEAD's Privacy Policy

Visita a paestum e alle gole del calore

Il 7 marzo 2015,lasciato l'albergo "La taverna del re" di Paestum,ci siamo incamminati verso Capaccio e Giungano dove sorge la cantina modello "S. Salvatore". Lungo il percorso abbiamo ammirato i templi greci di Paestum,che nella luce mattutina risplendevano di un colore crema-rosato.Il forte vento sembrava averli liberati da ogni traccia di smog,facendoli rilucere.Giunti alla cantina,io sono rimasta a bocca aperta nell'ascoltare l'enologo che spiegava il metodo di coltivazione biodinamica della vite.Nell'azienda agricola si usano concimi fatti in casa,ottenuti dalle lettiere delle bufale allevate nell'azienda.Si ottengono,quindi,vini biologici,senza solfiti aggiunti. (Altro che metanolo di infausta memoria!)Perle della cantina sono l'Aglianico rosso,il Falanghina bianco e il Joi spumante brut rose'. Visitata la barriqueria (v.foto) e ossevati i grandi contenitori in acciaio pieni di vini bianchi,siamo saliti al primo piano,dove ci aspettava una succulenta merenda a base di caciocavallo ,salumi vari ,pane,ottimo olio ,il tutto condito da pregiati vini.Un po' brilli,siamo ripartiti per Albanella e Serra di Roccadaspide.

Keywords:
Cilento,

GPS not available

Gruppo di turisti a Torchiara



GPS not available
Cantina San Salvatore

GPS not available
Gole del Calore

Comments

GPS not available

Gianni

Good walker


This project has been funded with support from the European Commission. This communication reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.