By signing in you agree to AHEAD's Privacy Policy

24 ottobre 2015 vittorio ci racconta....

il nostro paese nel dopo guerra

Keywords:
not available

Italia, Perugia
appuntamento intorno allore 10 nei pressi del ponte di legno con alcuni bambini della terza elementare della scuola G. Mazzini di Ponte San Giovanni accompagnati dai loro genitori

Italia, Perugia
stanno seguendo un progetto scolastico per conoscere come si viveva e come era Ponte San Giovanni subito dopo la seconda guerra mondiale

Italia, Perugia
incontrano Vittorio, un signore ponteggiano al quale potranno fare delle domande che hanno già preparato e cominciano col chiedergli il suo nome, la sua età. ....facendo un piccolo e complicato calcolo...si rendono conto che nel '44/'45 era un ragazzino più piccolo di loro....

Italia, Perugia
Vittorio inizia a raccontare sui mestieri, le attività, i mezzi di locomozione e, mostrando delle foto, illustra dei particolari e racconta degli aneddoti che li fanno incuriosire e sorridere ; come quando sentono che il mezzo di trasporto era l'asino al quale il fabbro doveva ferrare gli zoccoli oppure cariole e carretti

Italia, Perugia
poi fanno domande sulla scuola dell'epoca ....un solo piccolo edificio che è stato purtroppo demolito per costruire palazzi ..una sola maestra insegnava tutte le materie.... è poi la domanda: "l'inglese c'era?" "no -risponde Vittorio -non sapevamo neanche cosa fosse"....sorridono divertiti...

Italia, Perugia
con l'aiuto di foto storiche, che Vittorio promette di dare come documentazione per il loro lavoro, continua nel racconto facendo loro comprendere quanto fosse diverso da oggi il modo di vivere, di lavorare, di studiare, di muoversi....... dopo la distruzione della guerra...occorreva ricostruire ponti, strade, ferrovie ...in questo modo piano piano si ricominciava a lavorare e a vivere....

Italia, Perugia
soddisfatti e anche un po' increduli ringraziano e salutano per fare ritorno alle proprie case

Comments

Profile photo of auroratosti

Auroratosti


This project has been funded with support from the European Commission. This communication reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.