By signing in you agree to AHEAD's Privacy Policy

Monteluce eleonora

Perugia, munita di grandi mezzi di difesa dalla natura e dalla mano dell'uomo, sorge improvvisamente su di un'altura (Charles Dickens,   Pictures from Italy, Londra 1846)

Forse farò un favore al lettore dicendogli come dovrà trascorrere una settimana a Perugia. La sua prima cura sarà di non aver fretta di  camminare dappertutto lentamente senza meta e di osservare tutto quello che i suoi occhi incontreranno   (  Henry James, Transatlantic sketches, 1875)

Abbiamo citato queste due testimonianze perchè comunicano, meglio delle nostre parole, la bellezza di Perugia famosa ed apprezzata  da sempre.

 La sua bellezza risiede nella sua struttura, nel suo abbarbicarsi ai colli,nella luce che fin dall'alba colora i vetri delle case di luce dorata. Questa luce dell'alba che si mantiene durante tutta la giornata è stata da sempre considerata preziosa fino a chiamare il colle più ad est ,colle Monteluce

 

Keywords:
Perugia, Monte Luce, Best Stories

Italia, Perugia

Su questo colle troviamo ovunque resti di antiche costruzioni che distrattamente non focalizziamo per la fretta!  Forse le più inattese e caratteristiche,  che possiamo ancora vedere chiaramente, sono tre vecchie botteghe del 1200, coperte da piccole tettoie e portelloni in legno, presenti sulla sinistra di una vecchia via medievale  sapientemente inserite nella struttura di una casa a sinistra della gradinata



Italia, Perugia

Osservando la foto si possono vedere ancora meglio, proprio dietro la pensilina.Questi che sono i soli sopravvissuti dei numerosi negozi , ben visibili in una foto d'epoca del primo novecento attestano che la città svolgeva una ricca attività commerciale ed era un luogo di scambio fra igli abitanti delle campagne circostanti e la città. Anche più tardi a Monteluce, grazie all'Ospedale, il commercio era fiorente e si facevano spese perchè i negozi erano ben forniti sia per l'abbigliamento, che nella pasticceria, ed altro.



GPS not available

Il colle di Monteluce, inoltre,ospitava fin dal 1200 dal vecchio monastero delle Clarisse costruito con dovizia, stile  ed architettura che faceva da polo di attrazione grazie, anche, alla suggestiva e ricca chiesa di Santa Maria della Misericordia. 

In esso venne trasferito all'inizio del 1900 l'Ospedale di Santa Maria della Misericordia che in seguito venne ingrandito e strutturato con nuovi padiglioni eleganti, solidi, funzionali dalle grandi finestre che davano sul territorio circostante. Nonostante i numerosi ricordi , più o meno piacevoli tutti noi umbri e non solo,ricordiamo quando , assistendo una persona ammalata, abbiamo cercato un attimo di serenità con un fugace sguardo sul paesaggio circostante.(Foto in concessione d'uso da parte dell'Archivio della memoria condivisa del Comune di Perugia)



Italia, Perugia

Anche oggi il colle di Monteluce mantiene il suo fascino, ma sembra mutilato senza il famoso Ospedale: numerosi negozi hanno chiuso, non si vedono più i giovani studenti e.. tutto sembra caduto nell'anonomato e nel silenzio.

La nuova costruzione, peraltro nuova nello stile, da città europea sta sorgendo piano piano con moduli diversi, alternativi e moderni. Mah!!! Avevamo proprio bisogno di una piazza tanto grande, noi umbri che amiamo le piccole trattorie, i vicoletti con i gerani, l'ombra delle piante secolari già presenti nella piazza?Sono forse riflessioni di chi è vissuto in quell'ambiente emozioni forti e con un po' di nostalgia vede la novità come un taglio nella memoria!!!! 



Italia, Perugia

Apprezziamo, comunque, questi lavori così drastici, e per  averci invitati ad alzare gli occhi  a guardare' da turisti' la solida ed elegante costruzione del Monastero, il campanile, la cornice in mattoni rossi con fregi veramente originali.

Belli comunque anche gli spazi degli scavi che ci riportano indietro ....



Italia, Perugia

Sicuramente riteniamo interessanti gli scavi , i pavimenti, le vecchie mura che, sicuramente, una volta ultimati i lavori, costituiranno una curiosità per quanti potranno godere la vastità della piazza Cecilia Coppoli, intitolata allaultima badessa delle Clarisse che vivevano nel convento.



GPS not available

Da nostalgici, però, non possiamo ignorare che gli edifici che costituivano i vari padiglioni erano belli, con scale larghe, pulite, in marmo, avevano finestre grandi, luminose. Inoltre non dimostrava i 100 anni, essendo stato costruito, come ci dice la pergamena della posa della prima pietra, ad iniziare dal 1910!(Foto in concessione d'uso da parte dell'Archivio della memoria condivisa del Comune di Perugia)



GPS not available

Crediamo sia saggio aspettare che i lavori procedano e che parte degli uffici del Comune occupino i loro spazi. Forse questa piazza, così grande, diventerà animata e colorata, viva e frequentata, come lo era il colle di Monteluce un tempo,e riusciremo ad apprezzare le scelte frettolose, se pur condivise, di questa nuova visione,vi fioriranno  numerosi negozi che porteranno entusiasmi e scoloriranno i ricordi offuscando anche il desiderio di guardare la città dalle mille sfaccettature.



GPS not available

E questa splendida foto -ricordo di quanti hanno lavorato è davvero interessante: erano forse così pochi a gestire l'ospedale?( Foto in concessione d'uso da parte dell'Archivio della memoria condivisa del Comune di Perugia)



GPS not available

Questa foto aerea mostra l'ospedale di Monteluce che occupava l'intera collina.. Osservandola già si nota un netto contrasto con la città, le cui abitazioni risultano piccole e dai colori sbiaditi ed antichi!!! Chissà se i cittadini del 1900 dissentivano di quegli splendidi nuovi edifici!!



GPS not available

Come mostra la linea punteggiata l'Ospedale era contornato da una ricca e verde vegetazione ed anche all'interno, fra i vari reparti c'erano maestose piante.

Per fortuna le piante centenarie sono state rispettate dal nuovo progetto: era bellissimo stare all'ombra dei cedri del Libano, per parlare, studiare o rimandare i pesanti pensieri!



Italia, Perugia

Certamente alla fine di questo complesso e impegnativo lavoro di costruzione potremo apprezzare l'innovazione, la nuova concezione degli spazi, e la "città di Perugia" in versione europea anche perchè, alzandoci in punta di piedi, potremo vedere fra le fronde la torre del Palazzo dei Priori e i numerosi campanili che, ignari dei cambiamenti, continuano a slanciarsi verso il cielo!!!! 



Comments
Profile photo of Sonia Le Mat

Sonia Le Mat

è bello vedere riflessa la città nelle tue parole! Grazie...per la generosità con cui hai scritto! 


Profile photo of PG4Usl

PG4Usl


This project has been funded with support from the European Commission. This communication reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.